GenerAZIONI@ComUnità si racconta

genrazioniSarà in distribuzione nei prossimi giorni  un numero speciale del mensile di ecoinformazioni interamente dedicato al progetto GenerAZIONI@ComUnità. Raccontiamo le principali tappe del nostro percorso e invitiamo tutti agli eventi finali che si svolgeranno dal 21 al 29 settembre: una mostra fotografica, un convegno ed un concerto.

GenerAZIONI@comUnità non è soltanto un progetto di durata annuale finanziato dal Ministero delle Politiche sociali e promosso da Regione Lombardia. E’ un percorso nato ben prima dell’uscita del bando 2018 per il sostegno al volontariato, che si propone di continuare anche dopo la conclusione del finanziamento.

Il lavoro “per progetti” è un metodo interessante, perché concentra risorse ed energie su obiettivi specifici e verificabili, ma presenta anche il grosso limite della temporaneità, con il rischio di generare aspettative di lungo periodo che non sempre trovano soddisfazione. Per questo è fondamentale utilizzare le risorse per formare le persone – nel nostro caso i volontari – in modo che acquisiscano competenze durature, spendibili nell’attività quotidiana delle organizzazioni di appartenenza. Con questo approccio, si rende un servizio alla comunità di riferimento, e nello stesso tempo si fanno crescere le associazioni, sia per quantità che per qualità.

Il C.S.V. Insubria cerca di mettere in pratica questo principio – in continuità con quanto realizzato in precedenza da CSV Como con il contributo fondamentale di Gianfranco Garganigo – coordinando tavoli di lavoro tematici delle Associazioni. Proprio da uno di questi tavoli, dedicato al tema dell’invecchiamento attivo, sono scaturite le riflessioni dalle quali si è sviluppata la progettazione di GenerAZIONI@ComUnità.

Si è scelto di lavorare in un ambito territoriale come l’Olgiatese, non particolarmente esteso ma significativo per le buone pratiche, sia delle Istituzioni che del “terzo settore”; si è scelto il dialogo intergenerazionale con la consapevolezza che si tratta di uno strumento fondamentale – spesso trascurato – per la coesione sociale; si è scelto il protagonismo attivo delle persone anziane per promuovere e veicolare questo dialogo; si è scelta la contaminazione culturale, chiedendo ai giovani di ascoltare e rielaborare ed agli anziani di aprirsi a nuovi linguaggi; si è scelto di non improvvisare, affidandosi all’esperienza di operatori culturali preparati e di “testimoni” autorevoli.

Il fascino “inossidabile” della lettura, della narrazione, dell’esperienza vissuta ha incontrato la forme musicali preferite dai giovani; le scuole che ci hanno aperto le porte sono diventate comunità educante, allo stesso modo dei gruppi di anziani he hanno costruito momenti di incontro nelle piazze, nelle biblioteche, nei parchi.

Tutto bene, ma non tutto semplice. Si è dovuto lavorare molto sulla motivazione delle persone: 20 volontari si sono formati alla lettura ad alta voce, 20 attivisti si sono confrontati nel seminario “Passione volontariato”, dieci ragazzi e ragazze si sono attivati nel laboratorio musicale. Numeri significativi, soprattutto nell’ottica di un percorso che è iniziato e che potrà continuare con le prossime annualità del bando regionale.

Siamo vicini alla conclusione del nostro progetto ed abbiamo pensato di riassumere in queste pagine le tappe più significative. Non meno significativi saranno gli appuntamenti ai quali state partecipando se avete tra le mani questo pamphlet: riflessioni ed immagini per continuare e per crescere. Buona lettura. [Massimo Patrignani]

scarica il pdf del mensile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...